Salute e medicina: gli effetti collaterali della Tachipirina

0
66

La Tachipirina è uno dei farmaci più usati per combattere la febbre e gli stati dolorosi di lieve e modesta entità, ma può avere effetti collaterali anche gravi.

Il principio attivo alla base della Tachipirina è il paracetamolo ed è molto usato come antipiretico (ossia per far diminuire la febbre) e come analgesico (cioè antidolorifico).
Non capita di rado che venga anche somministrata la Tachipirina come antinfiammatorio.
Si può trovare in commercio in varie forme farmaceutiche: dalle gocce, alle bustine di granulato effervescente, alle supposte alle compresse di Tachipirina.

Come principio di base, la prima cosa da fare per evitare effetti collaterali, per questo farmaco come per tutti gli altri, è quella di non superare il dosaggio consigliato di Tachipirina da assumere giornalmente.
Il sovraddosaggio può comportare gravi problemi a livella epatico.

Ma questo non è l’unico rischio. Nonostante questo farmaco sia molto utilizzato, gli effetti collaterali della Tachipirina non sono da sottovalutare ed ecco perché è bene fare sempre attenzione alla risposta del corpo.
Gli effetti collaterali più frequenti della Tachipirina sono:

  • Diarrea e dolori addominali. Può capitare che, dopo l’assunzione di questo farmaco, si avvertano dolori alla pancia spesso accompagnati da diarrea. Questa può avvenire come reazione immediata ma può anche succedere che i primi effetti collaterali si comincino a riscontrare a qualche ora di distanza dall’assunzione del medicinale.
  • Allergia. Si possono verificare reazioni di tipo allergico di diversa entità: macchie rossastre sulla pelle, senso di prurito sul corpo, in particolare su arti inferiori e posteriori… Questi possono essere un campanellino di allarme importante da non sottovalutare.
  • Aumento delle transaminasi. Le transaminasi sono enzimi ed il loro aumento significa che siamo in presenza di danni al fegato.
  • Problemi ai reni. Sono tra gli effetti collaterali meno comuni. L’uso prolungato di questo farmaco può essere nocivo per i reni e andare a intaccare il loro corretto funzionamento.
  • Diminuzione di globuli bianchi. Si tratta di una malattia chiamata leucopenia. La carenza di globuli bianchi comporta una diminuzione delle nostre naturali difese immunitarie.
  • Altri effetti collaterali come stanchezza, senso di vomito, problemi alle vie respiratorie, dipendenza da farmaco..

Le controindicazioni della Tachipirina 1000 e quella da 500 sono pressoché le stesse, tenendo presente il fatto che nella prima c’è una maggior concentrazione di paracetamolo rispetto alla seconda.