Gli errori di arbitraggio più noti nella storia del campionato mondiale di calcio

0
23

Tra meno di una settimana in Russia prenderà via il Mondiale che a malincuore vede esclusa l’Italia, eliminata per mano della Svezia nel playoff spareggio. La storia dei Mondiali è segnata da grandi giocate e gol indimenticabili  ma alcune volte sono stati gli arbitri a diventare protagonisti in negativo.

Ripercorriamo gli errori più clamorosi e a loro volta storici dei direttori di gara in alcune delle più memorabili edizioni del campionato del mondo.

Tutti si ricorderanno certamente di Byron Moreno, fischietto designato per gli ottavi di finale tra Corea del Sud e Italia. Una partita apparentemente facile per chi in squadra può vantare giocatori come Vieri, Totti, Buffon, Maldini e tanto altro. Ma la Sud Corea gioca in casa e Moreno fece di tutto per eliminarci nella bolgia di Dajeon. Dopo pochi minuti dà subito un rigore inesistente parato da Buffon per poi annullare due gol azzurri, espellere Totti e innervosirci senza tregua. Nel primo tempo segna Vieri ma all’88 su errore di Panucci pareggia Seol. Al 117′ l’Italia in 10 e piena di infortunati e ammoniti viene trafitta da Ahn.

Bloemfontein, domenica 27 giugno 2010 va in scena uno dei grandi classici del calcio mondiale: Germania-Inghilterra. La partita inizia con il dominio territoriale tedesco. L’efficienza della squadra di Löw è impressionante e va subito sul 2-0 con gol di Klose e Podolski. Ma l’Inghilterra reagisce, segna Upton e pareggia Lampard. O meglio “pareggerebbe” perché Jorge Larrionda e il guardalinee riescono a non vedere una palla entrata di più di un metro nella porta di Neuer.

Indimenticabile anche la finale del campionato del Mondo di Argentina 1978 tra i padroni di casa e l’Olanda. Le premesse di una partita focosa diventano ben presto realtà e sul campo viene messa in scena una battaglia in cui corpi che si scontrano e calci che fioccano non si contano. Gli argentini non risparmiamo durissime e l’arbitro italiano Gonella quasi sempre lascia continuare o interviene in maniera troppo morbida per tenere in pugno una partita del genere. Nei supplementari l’Argentina vince con il secondo gol viziato da un fallo di mano di Bertoni.

Da ricordare anche la partita giocata tra Cile e Italia durante il campionato del mondo del 1962.  I cileni ci malmenano per tutta la partita, in particolare l’ala sinistra, Leonel Sánchez, il quale prende a pugni i nostri avendo come effetto l’espulsione di due italiani: Giorgio Ferrini e Mario David. In nove non reggiamo e perdiamo 2-0. Non si per quale motivo Aston, l’arbitro di quel match, pochi anni dopo presiederà la Commissione arbitrale della FIFA.