Piante da appartamento: le migliori piante da interno del 2018

0
2379

La passione per le piante da appartamento o piante da interno si sta sempre più trasformando da tendenza a culto, soprattutto negli ultimi anni. Che siano le più classiche piante verdi da appartamento o specie più ricercate e particolari, le piante da interno sono ormai una delle principali tendenze in tema di arredamento della casa.
Una volta varcata la soglia di casa, infatti, esse diventano dei veri e propri complementi d’arredo, senza dimenticare l’importante funzione di depurazione dell’aria svolta da alcune piante in particolare.
Andiamo quindi a vedere quali sono le piante da appartamento più belle e particolari in voga nel 2018, presentandovi una panoramica di piante verdi da appartamento, piante grasse da appartamento e piante carnivore da appartamento.

Come scegliere una pianta da appartamento

Prima però di andarvi a presentare le piante da interno più ricercate del momento, serve fare una piccola premessa per orientarsi al meglio nella scelta della pianta da appartamento più adatta a voi.
Fondamentale, soprattutto per chi è alle prime armi in tema di piante da interno e non può prendersene cura con molta costanza, sarà scegliere una pianta difficile da uccidere, quindi molto resistente. Per questo le guide e gli esperti consigliano quasi sempre piante grasse da appartamento che hanno bisogno di poca acqua. Con qualche attenzione in più ci si può orientare anche su altre piante con caratteristiche intermedie tra palme e felci.
È molto importante, in ogni caso, acquistare poche piante per volta, in modo da poterci familiarizzare nel tempo. Quando avrete preso mano con le vostre prime piante da appartamento, allora provate ad orientarvi anche su specie più particolari ed esotiche.

Piante grasse da appartamento

Come accennato in precedenza quindi, le piante grasse da appartamento sono consigliatissime dagli esperti in quanto necessitano meno cure (salvo casi particolari) e per questo sul mercato c’è una scelta molto ampia. Ecco quali sono le principali e più ricercate nel 2018.

Succulente desert storm

Le Succulente desert storm sono tra le piante grasse da appartamento più apprezzate in assoluto. Sono reperibili nelle forme e nelle gradazioni di verde più varie, per questo hanno molto successo nel campo ornamentale e vengono utilizzate soprattutto da chi vuole ottenere una decorazione sofisticata, senza dover prestare troppe cure alla pianta. Luce, calore e aerazione sono le loro esigenze principali. L’acqua (sempre al mattino presto o la sera tardi) va dosata solo nei periodi vegetativi e quando la terra è praticamente quasi secca.

Agave

L’agave è molto utilizzata per gli spazi esterni ma è perfetta anche in casa, nonostante le sue dimensioni piuttosto grandi. Imponente e scenografica non richiede particolari accorgimenti: basterà bagnarle la terra una volta al mese per vederla crescere rigogliosa.

Aloe vera

L’Aloe vera, oltre a contenere molte sostanze importanti dal punto di vista farmacologico delle quali si hanno testimonianze antichissime, è una pianta ornamentale molto gradevole alla vista e, come se non bastasse, mantiene più pulita l’aria assorbendo sostanze dannose e rilasciando continuamente ossigeno. Grande facilità di coltivazione, esigenze limitate e notevole longevità: fateci più di un pensierino.

Fockea edulis

Se volete far colpo sui vostri ospiti, valutate la Fockea edulis, una pianta rampicante classificata nelle succulente ed originaria di Sud Africa e Namibia. Ha una grossa radice emergente e produce foglie arricciate che, se mantenuta in un ambiente con temperature non inferiori ai 10 gradi, resistono anche all’inverno. In fase vegetativa assorbirà molta acqua (sempre per gli standard delle succulente), ma anche se lasciata a secco per un mese non soffre. Vale sempre la regola di far asciugare il terreno prima di bagnare nuovamente.

Pilea Peperomioides

Se, invece, cercate una nota orientale per il vostro appartamento puntate sulla pilea peperomioides, chiamata anche “pianta delle monete cinesi”. Questa è stata importata in Europa dalla Cina a metà ‘900. E’ una pianta molto resistente e facile da curare: riesce a sopportare anche la siccità.

Ficus Lyrata

Se il vostro sogno è quello di avere un vero e proprio albero in casa, il ficus lyrata è quello che fa al caso vostro. Se le dimensioni del vaso lo consentono, può arrivare anche ai due metri di altezza. Ha un fusto sottile e chiome disordinate, grandi e verdissime. E’ una delle piante preferite dagli arredatori.

Piante verdi da appartamento

Passiamo ora a parlare delle piante verdi da appartamento consigliate dagli esperti per il 2018.

Palma peruviana

La Parma peruviana è considerata una palma minore per via della sua forma e delle sue caratteristiche. Si presenta con un fusto sottile ed eretto il quale regge fronde di foglie di un colore verde molto delicato, le quali ricadono in modo arcuato dando al fogliame un aspetto ricco ed elegante. Con la fioritura vedrete spuntare anche dei piccoli fiori gialli arrampicati sui piccoli fusti che rendono la Palma peruviana una delle piante verdi da appartamento più apprezzate del momento. Semplice da coltivare, arrederà graziosamente il vostro ambiente.

Kenzia

Molto particolare è la kenzia, una pianta bellissima e dalle origini molto antiche. Il fusto è unico, da esso poi si sviluppano delle eleganti fronde suddivise in foglie di dimensioni tutte differenti e di un verde scuro molto intenso. Alta ed elegante, si guadagna uno spazio ornamentale tutto per sé all’interno di ogni ambiente. Questa pianta, a differenza delle altre, necessita però un’abbondante irrigazione e non deve ricevere direttamente la luce del sole.

Tronchetto della felicità

Il tronchetto della felicità è una pianta subtropicale che cresce come grandi arbusti o piccoli alberi producendo dei fusti lisci ed eretti di colore marrone chiaro e già così estremamente decorativi. Non vi è certezza che riescano a fiorire in appartamento, ma se ben curate possono generare dei bellissimi fiori bianchi che regaleranno al vostro ambiente anche una piacevole profumazione.

Potos

Anche il potos non richiede particolari cure: è una pianta sempreverde incredibilmente resistente e versatile. Cresce sia nella terra che nell’acqua e la sua principale caratteristica è la capacità di allungarsi diventando una vera meraviglia se utilizzato come decorazione aerea per le pareti di casa.

Se proprio non riuscite a fare a meno dei fiori l’Anthurium, chiamato anche Anturio, è ciò che fa per voi. Si tratta di una delle piante più coltivate in appartamento ed è nota per l’infiorescenza composta da uno spadice bianco, verde o giallo, e per la grande spata dai colori sgargianti. La specie più comune è l’Anthurium andreanum la cui spata è di un bel rosso intenso, ma ve ne sono molte varietà. Questa pianta ha dimensioni contenute ed ha una buona capacità di sopravvivenza: la stagione tipica è la fine della primavera e l’inizio dell’estate, ma con i giusti accorgimenti, può proseguire tutto l’anno.

Piante carnivore da appartamento

Chiudiamo con una specie particolare ma allo stesso tempo molto richiesta come le piante carnivore da appartamento.

Bonsai acchiappamosche

Tra le più famose c’è sicuramente il bonsai acchiappamosche, originario della Carolina (Stati Uniti) e per questo necessita un terreno sempre umido, oltre ad una luce solare adeguata. Durante la stagione fredda sarà in fase dormiente e per questo andrà mantenuta in un luogo con meno luce solare ed una temperatura tra i 2 ed i 10 gradi. Poi sarà la pianta stessa a procurarsi da mangiare: vive di ragni e insetti che intrappola tra le sue foglie violacee. Con il caldo vedrete crescere anche un bel fiore più alto della stessa pianta da cui verranno prodotti i semi.

Conclusioni

È fuori da ogni dubbio, dunque, che saper scegliere le giuste piante da appartamento vi aiuterà a rendere il vostro ambiente ancor più personale e gradevole, oltre che salutare. Fate in ogni caso attenzione alle piante da interno che acquistate ed alle cure che esse necessitano.