Le 5 cose da vedere assolutamente ad Abu Dhabi, la capitale degli Emirati

69

Quali sono le cinque principali attrazioni di Abu Dhabi che non possiamo assolutamente perdere? Scopriamole insieme e vediamo di cosa si tratta.

Abu Dhabi, la grande metropoli del Golfo, è una città che toglie il fiato ed offre spiagge baciate dal sole tutto l’anno e lusso a cinque stelle. Se cercate la tranquillità qui la troverete: ci sono tanti spazi verdi e molti meno turisti rispetto a Dubai.
Ma vediamo insieme quali sono le 5 cose imperdibili da vedere ad Abu Dhabi.

Moschea di Sheikh Zayed

Una volta arrivati ad Abu Dhabi dall’aeroporto, la prima cosa da vedere è senza dubbio questa moschea. Si tratta di una delle moschee più belle e grandi del mondo. Interamente rivestita di marmo bianco, si staglia maestosa nel cielo con le sue ottanta cupole e i suoi quattro minareti. Questa moschea fu voluta appunto dallo sceicco Sheikh Zayed ed è un’opera architettonica moderna terminata nel 2007. All’interno contiene il più grande tappeto del mondo che misura 7000 metri quadri e pesa 47 tonnellate. A tesserlo 1220 tessitrici che hanno impiegato 18 mesi. Un altro Guinness dei Primati spetta al lampadario Swarovski più grande del mondo, con oltre un milione di cristalli e del peso di più di 8 tonnellate. Basta solo questo a renderla uno dei principali luoghi d’interesse di Abu Dhabi

Emirates Palace

Un altro dei principali luoghi d’interesse di Abu Dhabi è senza dubbio questo grandissimo e lussuosissimo hotel a 7 stelle, corrispettivo del Burj Al Arab di Dubai. Oltre a capi di Stato e personaggi importanti, può ospitare anche i comuni mortali. Se all’esterno si presenta con un inconfondibile profilo rossiccio sormontato da cupole, circondato da un giardino di palme e prati all’inglese, all’interno è tutto una profusione di oro e lampadari di cristallo.

Central Market

Con il meteo di Abu Dhabi praticamente sempre favorevole non potrete esimervi dal visitare il nuovo souk che ha preso il posto di quello vecchio. Ma non immaginatevi un souk tradizionale, è un souk moderno disegnato dall’architetto Norman Foster e fa parte del centro commerciale World Trade Center. L’interno, fatto di legno e vetrate colorate, è molto suggestivo. Qui sono presenti molti negozietti di tappeti, gioielli, antichità, souvenirs come anche ristorantini particolari tra cui una menzione speciale spetta a Shakespeare & Co.

La corniche

Una volta atterrati all’aeroporto di Abu Dhabi vi troverete senza dubbio a dover percorrere questa strada, la più elegante della città, posta sul lungomare che si snoda su 6 km fra la città e il mare. Qui si può fare una passeggiata ma anche tanto sport. Troverete un parco giochi per bambini come anche l’accesso alla spiaggia pubblica. Molto bella è l’isola di Lulù Island che si intravede proprio di fronte alla Corniche. Una promenade molto curata e piacevole, con numerose fontane e aiuole fiorite dove poter passeggiare tranquillamente grazie al meteo di Abu Dhabi sempre favorevole.

Heritage village

Si tratta di un villaggio storico, alla stregua di tanti altri heritage villages sorti negli anni ’90 negli Emirati Arabi, che cercano di rievocare com’era la vita nel Golfo prima che fosse scoperto il petrolio. Una sorta di museo all’aperto che illustra la vita dei beduini nel deserto con tanto di tende e cammelli. Inoltre sono presenti una moschea, piccoli negozietti con prodotti fatti a mano, un museo, una mostra fotografica e archeologica. E per concludere, una delle viste più belle sulla Corniche e sullo skyline di Abu Dhabi.