Cos’è l’approccio olistico e come si applica allo stile di vita

861

Il termine “olistico” viene sempre più spesso utilizzato al giorno d’oggi ma in pochi realmente sanno che cos’è l’approccio olistico e cos’è la medicina olistica. Scopriamolo insieme.

La storia del termine

Quando si fa riferimento all’“Olismo” ed a tutto ciò che ruota attorno al mondo “Olistico” si parla di un qualcosa che ha una radice semantica comune che deriva dal termine greco hòlos che vuol dire totale, globale.
Dunque, l’origine storica di questo vocabolo ci aiuta anche a capire meglio cosa vuol dire olistico e quale sia il suo reale significato dal momento che al giorno d’oggi viene spesso abusato fino a diventare poco chiaro. Con “olistica” si fa riferimento ad una visione della vita che considera tutto ciò che ci circonda, la sua globalità.

Una volta che abbiamo più chiaro il significato di olistico possiamo intuire che l’olismo non ammette una visione della vita in compartimenti stagni, all’interno dei quali ogni sezione e circostanza è separata in maniera netta dalle altre. Nell’approccio olistico, ogni cosa, ogni accadimento, è legato agli altri in maniera inseparabile.

Per cercare di capire ancora meglio quale sia il significato di olistico è opportuno fare degli esempi specifici in modo da chiarire bene il concetto.

Medicina olistica

Quando si parla di medicina olistica ci si riferisce ad una forma di medicina alternativa che affronta le diverse patologie umane utilizzando un approccio diverso rispetto a quello della medicina tradizionale. Proprio per questo motivo molti la considerano come una sorta di integrazione alla medicina tradizionale.
Ma cosa significa che l’approccio olistico è diverso rispetto a quello della medicina tradizionale? Seguendo questo tipo di approccio un operatore del benessere olistico affronterà i vari problemi di salute di un paziente in maniera globale senza soffermarsi solamente su un sintomo specifico. Infatti, stando a questa disciplina, il sintomo è solamente un segnale che il nostro corpo ci invia per farci capire che abbiamo perso la nostra naturale situazione di equilibrio.
Infatti, secondo i medici olistici essere in salute non vuol dire essere privi di malattie ma vuol dire che si ha un totale benessere sotto tutti gli aspetti che riguardano l’essere umano dal corpo alla mente, in qualunque contesto ambientale e sociale.

Massaggio olistico

Chiarito il significato di olistico, quindi, possiamo capire anche che tipo di trattamento rappresenta un massaggio olistico: si tratta di un massaggio in grado di coinvolgere l’individuo nella sua interezza, andando ad agire non soltanto sul corpo ma anche sulla mente.
Allora, cosa vuol dire massaggio olistico? Vuol dire che ci si sta approcciando ad un particolare trattamento che consiste in una terapia manuale nella quale l’operatore olistico è in grado di attivare dei particolari ricettori presenti nel proprio corpo in grado di produrre una particolare stimolazione energetica sulla mente e sullo spirito. Il lavoro svolto, dunque, lavora sulla totalità della persona e non si limita a ripristinare solamente il benessere fisico come di fatto accadrebbe recandosi da un fisioterapista.

Approccio olistico e medicina tradizionale

Nel corso degli anni sono emersi numerosi dibattiti sull’approccio olistico, soprattutto in medicina.
Infatti, all’interno della stessa comunità scientifica non esistono visioni univoche sull’utilità di questo metodo. Da una parte vi sono coloro che considerano l’approccio olistico come una vera e propria innovazione e rivoluzione nel mondo della medicina; altri invece criticano questo metodo definendolo come una “pseudoscienza”.

Coloro che sostengono l’approccio olistico parlano dell’esistenza di una vera e propria scienza olistica intesa come metodo innovativo di fare ricerca scientifica mettendo al centro dello studio la globalità dei sistemi esaminati, evitando di fermarsi solamente sullo specifico dettaglio.

Invece, coloro che disapprovano il metodo olistico lo definiscono come una “pseudo-medicina” che non è in grado di apportare un reale beneficio che può essere raggiunto solamente attraverso il metodo scientifico tradizionale.

Infine, vi sono anche coloro i quali considerano la medicina olistica come una possibile integrazione della medicina tradizionale, intravedendo una coesistenza possibile tra i due approcci.