Impastatrice planetaria: guida all’acquisto e recensioni

42
impastatrice planetaria

L’impastatrice planetaria deve il suo nome dal movimento del suo braccio meccanico il quale assomiglia appunto al moto dei pianeti. Questo braccio impastatore, infatti, allo stesso modo di un pianeta, compie simultaneamente due movimenti, uno di rotazione ed un altro di rivoluzione.
Il movimento di rotazione avviene sul proprio asse mentre quello di rivoluzione attorno al centro. È praticamente il movimento che è bene fare con lo sbattitore per miscelare bene i composti, solo che, anziché farlo manualmente, è la macchina stessa a farlo. Effettuando questo movimento garantiamo un rimescolamento omogeneo dell’impasto, evitando di tralasciarne una parte (cosa che a volte capita involontariamente quando impastiamo a mano).

impastatrice planetaria
Miglior impastatrice planetaria

Dunque, abbiamo appena detto che l’impastatrice planetaria il tipo di impastatrice più diffusa e la sua maggiore diffusione rispetto agli altri tipi di impastatrici è presto spiegata: un’impastatrice planetaria professionale non occupa tantissimo spazio ed è facilmente spostabile da un piano all’altro. Inoltre, questa è in grado di adattarsi anche ad altri lavori in virtù dei vari accessori che possiamo collegarvi. In merito a quest’ultima caratteristica, è bene ricordare che, mentre altri tipi di impastatrice possono essere usate soltanto per impastare, con la planetaria possiamo facilmente montare a neve gli albumi, mescolare delle creme e, grazie ai vari tipi di accessori sul mercato, dalla mini sfogliatrice all’estrusore per paste passando per il frullatore, sfruttare il suo motore per un’infinità di utilizzi. Questi accessori avranno un costo minore rispetto a quelli a sé stanti perché non avranno bisogno di un loro motore, per funzionare sfrutteranno la forza motrice della nostra planetaria.

Come funziona l’impastatrice planetaria

Un’impastatrice planetaria professionale è composta principalmente da tre accessori:

  • Frusta a filo – Si tratta dell’accessorio per impastatrice planetaria più utilizzato, probabilmente perché ricorda molto le fruste di un comune sbattitore elettrico, che vengono universalmente utilizzate quasi per ogni scopo. Questa è formata da una serie di fili metallici, proprio come la tradizionale frusta a mano e con la sua forma oltre a mescolare impasti liquidi o semiliquidi, riesce ad incorporare aria. Con la planetaria, grazie all’ampia frusta ed al movimento rotatorio della macchina, si riesce ad inglobare molta più aria e in tempi decisamente ridotti. E’ quindi indispensabile per gli impasti che devono essere montati, come accade ad esempio con la panna per dolci, albumi, tuorli e zucchero per pan di spagna e affini, creme, mousse e meringhe. Quando si lavora con la frusta occorre, come sempre, aumentare la velocità poco alla volta e non esagerare per evitare di ottenere l’effetti contrario, smontando l’impasto.
  • Frusta piatta (a foglia o a K) – La frusta piatta (detta anche a foglia, considerato il suo sottile spessore, o a K per il disegno che essa presenta al suo interno) è la frusta più utilizzabile con questo tipo di elettrodomestico. Con questa tipologia di frusta si riesce ad impastare tutti i tipi di impasti morbidi (né troppo liquidi, né troppo duri) oppure a mescolare. Con questa frusta si lavorano alla perfezione impasti come quelli dei muffin ad esempio (che non necessitano di un mescolamento eccessivo), si possono avviare le prime fasi di lavorazione di impasti duri (come pane o pizza), almeno fin quando l’impasto non diventa compatto e necessita di maggiore potenza per essere lavorato. E’ ideale per pasta choux, pasta frolla, pasta brisè, impasti di verdure o carne (come polpettoni) o purè.
  • Frusta a gancio (o frusta a spirale) – Questa particolare frusta, spesso chiamata semplicemente “gancio”, è lo strumento ideale per la lavorazione di impasti compatti, come quello di pane, pizza, focaccia, brioche o panettoni, che richiederebbero molta energia se lavorati a mano. In una fase iniziale, per un’amalgama omogenea degli ingredienti, è preferibile avviare la lavorazione con la frusta piatta, successivamente, quando si incorporano gli ingredienti liquidi e l’impasto inizia ad essere corposo, si può passare al gancio. Un impasto è in genere ben amalgamato quando (come si suol dire) “si incorda al gancio”, ovvero si stacca dalle pareti della ciotola e resta “attaccato” intorno al gancio. Le velocità di lavorazione con il gancio sono in genere medio-basse.

Impastatrice planetaria per pane

L’impastatrice planetaria per pane si caratterizza per l’unico accessorio di cui è fornita e cioè il gancio per impastare. Questo, come abbiamo detto precedentemente, girando, amalgama alla perfezione impasti che tendono ad essere molto elastici, proprio come quello del pane. Nel caso dell’impastatrice planetaria per pane, questa operazione è agevolata anche dalla vasca, anch’essa girevole, che permette al gancio di non tralasciare nulla.
Inoltre, nell’impastatrice planetaria per pane il gancio non può essere sostituito da altri accessori, come ad esempio la frusta, come avviene per l’impastatrice planetaria professionale. Questo perché questo macchinario è specifico per impastare pane, pizza panettoni. Il suo funzionamento permette di non riscaldare troppo l’impasto, così da non avere problemi durante la lievitazione.

Impastatrice planetaria per pizza

L’impastatrice planetaria specifica per la pizza corrisponde all’impastatrice planetaria per il pane.
Su Amazon è possibile trovare numerose impastatrici planetarie per pane e pizza.
In particolare, tra le planetarie presenti su Amazon si consiglia: l’impastatrice planetaria Kenwood Kmix, Kitchenaid Heavy Duty e Kitchenaid Artisan.
Questi tre modelli hanno una caratteristica in comune: il motore a presa diretta. Questo motore rispetto a quelli a trasmissione a cinghie sono più resistenti, e riescono a lavorare più a lungo. L’impastatrice planetarua Kenwood Kmix, la Kitchenaid Heavy Duty e la Artisan da 6,9 litri sono dotate di un motore da 500 Watt con cui potrai impastare 2 Kg di farina.

Un’ottima potenza viene erogata anche dall’impastatrice planetaria Kenwood Titanium e dalle Kenwood Cooking Chef. Queste ultime, poi, hanno un sistema di cottura integrato che ti permette di far lievitare al loro interno l’impasto: insomma, se la pizza (e la cucina in generale) è tra le tua passioni, con questi modelli fai centro.

Caratteristiche di un’impastatrice planetaria

Se hai intenzione di acquistare su Amazon la tua impastatrice planetaria, il primo consiglio è quello di non fermarsi al primo modello che si vede in vendita. E’ fondamentale fare un confronto, consultando le schede tecniche dei prodotti in commercio.
Il nostro suggerimento è quello di non acquistare prodotti troppo economici perché è importante che i materiali siano di buona qualità e resistenti per assicurare il corretto funzionamento dell’elettrodomestico. In poche parole sarà difficile trovare una planetaria efficiente dal costo di 50 euro. Nel caso in cui si desideri comunque risparmiare è possibile acquistare su Amazon un’impastatrice planetaria usata.

Una delle prime cose da tenere in considerazione è senza dubbio la capienza della ciotola dell’impastatrice planetaria. Chi vuole lavorare l’impasto per il pane, ha bisogno di una ciotola capace di contenere almeno 4.5/ 5 litri. Si tratta della capienza giusta per la lievitazione dell’impasto.
Un’altra caratteristica importante è il coperchio anti-schizzi per evitare che gli impasti escano fuori dal recipiente. Ovviamente il coperchio non deve fungere da ostacolo e dunque deve dare l’opportunità a chi cucina di aggiungere pure altri ingredienti nella ciotola senza alcuna difficoltà. Nel corso delle preparazione delle ricette è importante conoscere pure il quantitativo massimo della farina da impastare. Certo potrebbe sembrare un consiglio poco importante, ma non è fatto così. Lo sapete che una planetaria con una ciotola da 5 litri può impastare solo 500 grammi di farina? Se si va oltre si rischia di appesantire il motore e di surriscaldare l’apparecchio. Il consiglio è avere una ciotola che abbia la capienza tale da permetterci di impastare almeno due chili di farina. Questo sempre per chi ha intenzione di utilizzare l’impastatrice planetaria professionale per fare il pane o la pizza. L’alternativa comunque non manca: si impasta due volte ma si aspetta un po’ di tempo per far riposare il macchinario.

Inoltre, tra le caratteristiche da tenere in considerazione delle planetarie presenti su Amazon oppure in commercio, vi sono il numero degli accessori presenti.
Infatti, è possibile collegare l’impastatrice planetaria professionale a frullatori, tritacarne o addirittura componenti per preparare il gelato e la pasta. Chi vuole divertirsi può dedicarsi alla preparazione di lasagne, tagliatelle e pappardelle.

Opinioni positive

Di positivo possiamo trovare sicuramente il fatto che, con l’uso di tutti i suoi accessori, un impastatrice planetaria professionale è in grado di montare, sminuzzare, frullare e impastare composti dalla consistenza morbida o media, come quelli per la pasta frolla. Inoltre, come abbiamo già detto in precedenza, un’impastatrice planetaria professionale è in grado di amalgamare perfettamente anche impasti per focacce, pane o pizza, ovvero contenti lievito madre o quello di birra.

Dunque, con un unico motore centrale è possibile fare varie operazioni di tipologie diverse, permettendo anche un considerevole risparmio economico oltre che di spazio.

Opinioni negative

Tra le opinioni negative troviamo che i prezzi di una planetaria possono essere piuttosto elevati soprattutto in relazione ai robot da cucina.
Ovviamente, più si cercherà di risparmiare su questo tipo di prodotto, più è probabile che si verifichino problemi dal momento che il materiale sarà di qualità inferiore.

Giudizio finale

Sorge, quindi spontanea, una domanda: il prezzo è importante nella scelta di una buona impastatrice planetaria professionale?
Ci sono varie cose da tenere in considerazione. Su Amazon si possono trovare impastatrici planetarie con un prezzo che oscilla in maniera davvero considerevole: troviamo modelli dal costo di circa 60 € fino a modelli che invece superano i 1000€. Come mai esiste una tale variazione? Innanzitutto, specifichiamo che non è detto che l’acquisto di un prodotto caro è sinonimo di garanzia, come la scelta di un modello più economico non vi deluderà necessariamente. Se effettuerete una scelta consapevoli delle prestazioni che un prodotto appartenente a una certa fascia di prezzo può garantirvi, sarete senza dubbio soddisfatti del vostro acquisto. Quello che è importante sapere prima dell’acquisto di una planetaria, infatti, è che il prezzo è un valore indicativo di alcune caratteristiche del prodotto in questione, quali le funzioni che può svolgere, la capacità che prevede, gli accessori in dotazione e i materiali di cui è composto.
Quindi, il prezzo è un fattore indicativo degli elementi che possono comporre la planetaria: se, ad esempio, vi interessa un apparecchio per preparare impasti per l’intera famiglia e che includano anche altri componenti aggiuntivi per svolgere altre azioni in cucina (come frullare e tritare, ad esempio), allora dovrete necessariamente riferirvi a modelli di fascia di prezzo alta. Al contrario, se state cercando la vostra prima planetaria o, magari, desiderate un modello basic senza troppe pretese, allora un modello di fascia di prezzo bassa farà al caso vostro senza deludervi. O, ancora, considerate la frequenza d’uso che applicherete: è sconsigliabile risparmiare su una planetaria che si intende utilizzare con scadenza quotidiana o comunque molto frequente.

Le migliori impastatrici planetarie per pane e pizza

Qui di seguito vi proponiamo alcuni modelli delle migliori impastatrici planetaria professionali che è possibile acquistare su Amazon oppure in commercio.

G3 Ferrari G2P018

Si tratta di un’impastatrice planetaria tutta italiana e con un prezzo piuttosto contenuto. Ovviamente, dato il prezzo economico, è chiaro che nella G3 Ferrari G2P018 troviamo più parti in plastica rispetto a quanto ne possiamo trovare in un modello di fascia superiore, ma questa impastatrice planetaria, grazie alle sue caratteristiche, è uno dei modelli con il miglior rapporto qualità/prezzo. È dotata di display e di programmi preimpostati. Questo significa che, grazie agli appositi tasti, potrai selezionare il programma più adatto alle torte, alla pasta frolla, alla pasta del pane e così via. La planetaria regolerà automaticamente la velocità. Nel complesso la G3 Ferrari G2P018 è ben assemblata e ben salda durante la lavorazione.

G3 Ferrari G2P018 Impastatore, 1000 W, Nero/Acciaio
  • Contenitore INOX alimentare
  • Alimentazione: AC 230V ~ 50 Hz
  • Accessori inclusi: uncino impastatore,...
  • Potenza: 1000W (1500W Max impulso)

Impastatrice planetaria Kenwood KM242

Si tratta di una delle impastatrici più economiche di questa marca anche se accessoriata: nella confezione trovi anche il Food Processor, il frullatore e lo spremiagrumi. Insomma, un’impastatrice planetaria economica ma super versatile. Il motore è da 900 watt, ottimo per gli impasti morbidi, un po’ meno per gli impasti più duri. La ciotola, in acciaio inox, ha una capacità di 4,6 litri. La scocca è interamente realizzata in plastica.

Kenwood KM242 Prospero Impastatrice Planetaria, 900 W, Acciaio inox...
  • Motore potente da 900 W
  • Ciotola in acciaio inox da 4.3 L, dotato...
  • Dotazione: 3 utensili di miscelazione...
  • Sistema di sicurezza Interlock blocca il...
  • Piedini antiscivolo e avvolgicavo

KitchenAid Classic

La Kitchenaid Classic è una delle planetarie più robuste presenti in commercio. Basta infatti sollevarla per sentire il peso e, quindi, la stabilità che offre questo modello. Il motore della KitchenAid Classic è a presa diretta. Sia le fruste, sia gli accessori, vengono direttamente collegati ad esso che, infatti, si trova nella parte superiore della planetaria. Il motore è da 250 watt, ma non farti ingannare: non mostra difficoltà con gli impasti più duri e lavora come se nulla fosse quelli più liquidi.

Offerta
KitchenAid 5K45SSEOB Robot da Cucina Classic, 4.3 L - Nero Onice
  • 10 velocità disponibili
  • 10 accessori disponibili
  • Ciotola di 4.3 L in acciaio inossidabile
  • Facile da pulire e da usare

Impastatrice planetaria professionale Kenwood kmm770

Qui troviamo una delle famose Kenwood super tecnologiche. Il corpo è in alluminio pressofuso mentre la ciotola, con ben 6,7 litri di capacità, è in acciaio inox spazzolato. Gli attacchi disponibili sono 2: uno per le basse velocità (per tritacarne, macchina per la pasta, ecc…), l’altro per le alte velocità (frullatore, centrifuga, spremiagrumi, ecc…)
Il budget in questo caso è piuttosto elevato ma anche le prestazioni.

Kenwood KMM770GL + AT950 Chef Premier Machina da Cucina e Tritacarne,...
  • Machina da cucina con potenza 1200 W e 3...
  • 3 utensili in metallo: frusta K, gancio...
  • Accessori incluso: tritacarne per...
  • Corpo in metallo silver
  • Ciotola in acciaio inossidabile di 6.7 l

KitchenAid Artisan 5KSM7580X

Si tratta di un modello di impastatrice planetaria professionale e la differenza con gli altri modelli è lampante. Tutto, dai montati ai lievitati, viene lavorato alla perfezione. Ha la capacità di lavorare grandi quantità di impasto senza alcun problema: è possibile impastare quasi 4 Kg di pasta per pane. La ciotola da 6,9 litri è in acciaio inox, così come le fruste e i ganci. Robustissima e stabile durante la lavorazione.

KitchenAid, Artisan - 5KSM7580X, Robot da Cucina da 6,9 L
  • Dispositivo di sollevamento ciotola con...
  • Ciotola da 6,9 L in acciaio inox.
  • Tutti gli accessori standard in acciaio...
  • Movimento planetario originale.
  • Potenza: 500 W

Kenwood KM096

Se non hai necessità di impastare grandi quantitativi ma prediligi qualcosa di più versatile, allora la migliore impastatrice planetaria per te è la Kenwood KM096 della linea Cooking Chef. Il sistema ad induzione elettromagnetica integrato ti permette di cuocere mentre la frusta continua a rimestare di continuo. Marmellate, creme e sughi sono solo alcuni esempi delle preparazioni che ti saranno possibili realizzare. È dotata di timer e puoi regolare la temperatura per adattarla meglio alla preparazione che devi realizzare. Anche in questo caso si tratta di una planetaria robusta, molto stabile durante le diverse lavorazioni, con un motore da 1.500 Watt che ti consente di lavorare anche impasti più consistenti senza problemi.

Kenwood KM082 Cooking Chef, 1500 W, 6.7 Litri, Acciaio Inossidabile,...
  • Cottura ad induzione da 20 a 140°C per...
  • Personalizzabile con oltre 25 accessori...
  • In dotazione gancio impastatore, frusta...
  • Potenza impasto 1500 W e potenza cottura...
  • Struttura in metallo pressofuso rifinito...