Criptovalute emergenti: quali sono quelle su cui puntare

302

Innanzitutto è bene avere chiaro cosa si intenda per “criptovaluta emergente”. Con questi termini si fa riferimento ad una valuta digitale che è arrivata da poco sul mercato ed è appena stata listata su uno o più exchange di criptovalute.
Dunque, qui di seguito prenderemo in analisi delle criptovalute sostanzialmente nuove, escludendo quelle  che già si sono affermate, ossia quelle che già sono quotate sui principali mercati e dai principali broker ma che presto potrebbero farne parte.

Tutte queste monete virtuali che andremo ad analizzare, infatti, presto potrebbero essere prese in considerazione da piattaforme come Bitcoin Blueprint e molte altre.
Ovviamente, proprio a causa della loro novità sul mercato e con le poche informazioni disponibili su di esse che abbiamo al momento non è possibile avere certezza di quale sarà il loro futuro valore.
Inoltre, proprio perché stiamo parlando di criptovalute emergenti è importante ricordare che un investimento su di esse sarà senza dubbio altamente speculativo, con un’alta percentuale di possibilità di perdere parte del proprio capitale.

Fatte queste dovute premesse, vediamo insieme quali sono criptovalute emergenti sulle quali poter investire.

EOS

Nonostante si tratti di una cripto valuta emergente, questa la si può già trovare su alcune piattaforme di broker dal momento che circola da più di due anni. Non è ancora particolarmente conosciuta e sono i pochi coloro che hanno intravisto del potenziale in questa moneta virtuale.
In realtà, EOS è senza dubbio uno dei progetti crypto più interessanti del momento dal momento che permetto lo sviluppo di Apps sul suo network ed è altamente competitiva all’interno del settore grazie al suo importante livello tecnologico. EOS risulta essere un perfetto mix delle funzionalità di Ethereum e Bitcoin.

NEO

Un’altra cripto valuta che è in circolazione già da un po’ è NEO e su di essa vengono nutrite numerose speranze. Si tratta di una community open-source con una gestione trasparente ed orizzontale non soltanto della moneta virtuale ma anche del suo relativo network.
Come nel caso di EOS, anche questa moneta virtuale è rimasta piuttosto in sordina per il momento ma la si può trovare su alcuni broker affidabili e concreti.

Binance Coin (BNB)

Si tratta di una moneta virtuale che appartiene ad uno dei più grandi exchange al mondo e che sta riscuotendo un notevole successo come cryptocoin. Ed è esattamente per questo motivo che ve la consigliamo come una buona moneta virtuale sulla quale poter investire. Non solo. Oltre al fatto di appartenere ad un importante Exchange, si tratta di una valuta virtuale con un importante progetto per aumentarne la scarsità nel futuro. Per questo motivo è una delle criptovalute emergenti più interessantu del 2021 e 2022.

 

Bitcoin Cash (BCH)

Anche in questo caso parliamo di un progetto che è ormai diventato solido. Al momento, Bitcoin Cash è probabilmente il più importante dei fork di Bitcoin il quale sta guadagnando un’importante posizione di rilievo all’interno di questo specifico mercato.

Maker (DAI)

Maker è senza dubbio una delle principali monete virtuali scambiate nelle piattaforme online. Questa ha avuto un importante incremento di valore nel corso dello scorso anno.
Maker è senza dubbio una moneta virtuale stabile, decentralizzata e che permette l’accesso a chiunque alla moneta virtuale ed al network.
Anche in questo caso stiamo parlando di un progetto estremamente interessante e che offre grandi prospettive per coloro che hanno intenzione di investire su questa criptovaluta.