Ottavi Champions League, quali squadre affronteranno le italiane?

185

Nelle scorse settimane è stato definito il calendario degli ottavi di finale della Champions League: quando scenderanno in campo le italiane?

La Uefa ha comunicato il calendario completo degli ottavi di finale di Champions League. In campo tre squadre italiane: Juventus, Lazio e Atalanta. Tutte la partite si disputeranno alle ore 21.

Gare di andata degli ottavi di finale di Champions League

Martedì 16 febbraio

Lipsia-Liverpool
Barcellona-Paris Saint-Germain

Mercoledì 17 febbraio

Porto-Juventus
Siviglia-Borussia Dortmund

Martedì 23 febbraio

Lazio-Bayern Monaco
Atletico Madrid-Chelsea

Mercoledì 24 febbraio

Borussia Mönchengladbach-Manchester City
Atalanta-Real Madrid

Gare di ritorno degli ottavi di finale di Champions League

Martedì 9 marzo

Juventus-Porto
Borussia Dortmund-Siviglia

Mercoledì 10 marzo

Liverpool-Lipsia
Paris Saint-Germain-Barcellona

Martedì 16 marzo

Manchester City-Borussia Mönchengladbach
Real Madrid-Atalanta

Mercoledì 17 marzo

Bayern Monaco-Lazio
Chelsea-Atletico Madrid

Alcune partite sono a rischio

E’ delle ultime ore la notizia che alcune partite degli ottavi di finale di Champions League 2020/2021 potrebbero essere a rischio a causa dell’emergenza sanitaria causata dalla pandemia da Covid-19.
In particolare la sfida più a rischio sembrerebbe essere quella in programma il prossimo 16 febbraio in Germania.
Infatti, l’ottavo di finale di Champions League tra Lipsia e Liverpool si trova fortemente a rischio dal momento che sono attualmente in vigore delle severe restrizioni adottate dai Governi per evitare il diffondersi della pandemia, con particolare attenzione alla variante inglese del virus. I voli da e per l’Inghilterra, infatti, sono sospesi un po’ ovunque e lo saranno fino al 17 febbraio anche in Germania, che dovrebbe ospitare la sfida dei Reds di Jurgen Klopp, in programma appunto il 16 prossimo.
Il Lipsia, così come da prassi, ha chiesto alla Uefa che il Liverpool sia esentato dal divieto ed entrambe le squadre sono in attesa di una risposta. In caso negativo, la via d’uscita sarebbe quella di uno spostamento dell’incontro o dell’inversione dei campi, con l’andata che si giocherebbe in Inghilterra e il ritorno in Germania.

Ma questa sfida non è l’unica a rischio al momento.
Infatti, è forse ancora più a rischio la partita di Europa League, in programma a Lisbona il 18 febbraio, fra Benfica e Arsenal, dal momento che il Governo inglese ha vietato gli arrivi dal Portogallo: i giocatori dell’Arsenal, dopo essere tornati in patria, infatti, potrebbero essere costretti a un periodo di quarantena, rimanendo pertanto inisolamento. Diversa la situazione del Lipsia, in caso di inversione di campo: i residenti in Germania possono fare ritorno in patria, a patto che si sottopongano al tampone.