Sicurezza web: 7 consigli per restare al riparo da truffe quando si naviga su internet

136

Internet è diventata parte integrante della nostra vita. Ogni giorno ci colleghiamo alla rete per svolgere le più diverse attività, da quelle ludiche come giocare online, in maniera sempre responsabile, a quelle lavorative. Sul web, però, è importante proteggersi e preservare la propria sicurezza. Non tutti gli utenti sono a conoscenza dei rischi e pericoli che si nascondono in Rete e ciò gioca a netto favore dei cybercriminali. Dobbiamo capire che quando ci connettiamo a Internet la nostra sicurezza e la privacy vengono messe in pericolo. Aziende, enti governativi, hacker. Esistono una miriade di figure che sono interessate alle nostre informazioni o che vorrebbero farci cadere nella trappola di una truffa. Noi, però, abbiamo preparato per voi sette consigli per restare al riparo da truffe quando si naviga su internet:

Le password

Le password sono le nostre chiavi d’accesso a tutti i servizi che utilizziamo sul web e rappresentano, allo stesso tempo, la prima linea di difesa contro i criminali informatici. È fondamentale scegliere password sicure che siano diverse per ogni account importante ed è bene aggiornarle regolarmente.

Il consiglio è di utilizzare una password unica per ogni account importante, come l’account email e l’account dei servizi bancari online, conservando i promemoria relativi alle password magari in un posto segreto. Come scegliere le password? Semplice, meglio optare per una password lunga formata da numeri, lettere e simboli, configurando le opzioni di recupero password e tenendole aggiornate.

Occhio ai social

I social ci attirano e ci tengono incollati al pc ed allo smartphone più di quanto pensiamo. Ogni volta che lo utilizziamo, specie se in posti pubblici, è consigliabile eseguire l’accesso. Di conseguenza, quando utilizziamo un computer pubblico dovremo assicurarci di uscire dall’account facendo clic sulla foto o sull’indirizzo email dell’account nell’angolo in alto a destra e selezionando Esci.

Le reti sicure

Altro step fondamentale per stare al sicuro è quello di utilizzare reti protette. Il consiglio è di guardare la barra degli indirizzi del browser per capire se l’URL è reale. In alcuni browser, accanto a https:// viene visualizzata anche un’icona a forma di lucchetto per indicare in modo più chiaro che la connessione è crittografata e più sicura. Quando ti connetti tramite una rete Wi-Fi pubblica, chiunque nelle vicinanze sarà in grado di monitorare le informazioni trasmesse tra il computer e l’hotspot Wi-Fi se la connessione non è crittografata.

Blocco schermo

Gli smartphone di ultima generazione sono sempre molto sensibili al tocco, quindi può capitare di ritrovarsi lo schermo sbloccato quando lo teniamo in tasca, con le dovute conseguenze. In questo caso è bene tenere sempre bloccare lo schermo quando abbiamo finito di utilizzare il computer, il laptop o il telefono. Per maggiore sicurezza dobbiamo anche impostare il blocco automatico del dispositivo quando entra in stand-by. Per non rischiare di vedere rubate tutte le informazioni che teniamo all’interno di un nostro profilo in Rete il consiglio è quello di attivare l’autenticazione a due fattori. In questo modo anche se l’hacker riuscirà a scoprire la nostra password non potrà accedere alle nostre informazioni.

Gli antivirus

Per molti utenti è inutile pagare per installare un antivirus. E dire che in Rete se ne trovano anche di efficienti e gratuiti. Alcuni pensano che basti non scaricare nulla e non andare sui siti poco affidabili per essere al sicuro. Ma non è così. I malware si nascondono ovunque, dalle pubblicità dei portali web agli allegati di email e social media.

Occhio alle mail

Come detto i malware possono nascondersi ovunque. E uno dei mezzi più usati da attacchi phishing, truffe e ransomware, sono proprio le email. Spesso il virus si nasconde dietro a un link o a un allegato. E non basta prestare attenzione al mittente. Un hacker potrebbe prendere possesso del contatto di un amico o un collega e raggirarci in questo modo. Per questo motivo usiamo sempre uno scanner antivirus prima di cliccare su un collegamento ipertestuale e prima di effettuare il download di un documento.

Wi-Fi pubblico

Quando si trova una connessione internet aperta, gran parte degli utenti non pensa ai potenziali rischi a cui potrebbe andare incontro. Una rete non protetta, infatti, è accessibile a chiunque. Un malintenzionato potrebbe intercettare la trasmissione dei dati e appropriarsi delle credenziali. Il consiglio è di limitare, dunque, l’accesso alle reti Wi-Fi pubbliche. In presenza di una connessione “libera”, è meglio disconnettersi dai propri account ed evitare di inserire password o altri dati personali, come ad esempio le informazioni bancarie.