Calciomercato Serie A, quando comincia e le principali trattative

147

La Lega Serie A e la Figc hanno definito le date del calciomercato di serie a, posticipato a causa dei calendari stravolti per l’emergenza Coronavirus.

Come si svolgerà quest’anno il calciomercato di Serie A?

Nei giorni scorsi l’assemblea della Lega Serie A ed il Consiglio Federale della FIGC hanno stabilito le date di inizio e di fine della sessione del calciomercato estivo 2020 di Serie A: comincerà il 1 settembre e terminerà il 5 ottobre.
Si tratta di una “finestra d’autunno” che rappresenta una novità rispetto all’abituale periodo delle contrattazioni. Una modifica dovuta alla necessità di adeguare tutte le date alla situazione contingente.

Quando inizia il calciomercato estivo

La scelta di Lega Serie A e Figc ha una spiegazione precisa. La Federcalcio ha stabilito che il 20 agosto sarà la data conclusiva dei campionati ed il 31 agosto il limite per dichiarare conclusa la stagione 2019-2020. Ed è quindi solo successivamente a queste date che potranno avere inizio le contrattazioni ufficiali: dal 1 settembre sarà possibile depositare i nuovi contratti.

Quando finisce il calciomercato estivo

Il calciomercato di serie a si concluderà il 5 ottobre 2020 alle ore 20.00. Tutto viene dunque rimandato di un mese circa, provando a guadagnare così quel terreno perso durante il periodo più acuto della pandemia (da inizio marzo a maggio): per formalizzare strette di mano, accordi verbali e scritture private servirà attende la conclusione della stagione attuale che da giugno (con la Coppa Italia) fino ad agosto (con le ultime giornate di campionato) riempirà di calcio giocato l’estate.

Contratti preliminari

L’emergenza sanitaria ha causato lo stop del campionato e, di fatto, costretto i vertici del calcio italiano a calendari serrati. Per agevolare i club è stata prevista una ulteriore finestra temporale: va dal 1 giugno al 31 agosto (in piena stagione) e servirà a depositare i contratti preliminari. I calciatori che troveranno un’intesa entro questo periodo potranno entrare a far parte delle nuove squadre di appartenenza soltanto a partire dal 1 settembre.

Le trattative del calciomercato di Serie A

Le trattative della Fiorentina

La Fiorentina sembrerebbe la squadra al momento più scatenata per quanto riguarda le trattative di calciomercato di Serie A. Al momento c’è un forte interesse nei confronti di Florenzi e Spinazzola, nel mirino da tempo, ma anche per l’attaccante “di troppo” Schick, che i giallorossi preferirebbero però cedere all’estero. Inoltre, dopo aver sondato il terreno per il colpo Thiago Silva, il ds Pradè si sarebbe mosso anche per Andersen. L’ex Sampdoria, attualmente al Lione, non vive un ottimo momento, e con la giusta offerta i francesi potrebbero lasciarlo partire.

Le trattative della Juventus nel calciomercato di Serie A

Secondo diverse fonti, ci sarebbero diverse trattative in ballo per la Juve in questo calciomercato di Serie A. La più avviata sembrerebbe quella che vedrebbe il centrocampista brasiliano presto in bianconero. I blaugrana sono intenzionati a cederlo poiché questa è la condizione posta dalla Juventus per lasciare andare Pjanic.
Tra le trattative della Juve nel calciomercato di Serie A c’è invece un dietrofront sull’inclusione di De Sciglio nella trattativa: il club ha deciso che il terzino resterà a Torino. La Vecchia Signora avrebbe inoltre messo gli occhi anche su Emerson Palmieri, in probabile uscita dal Chelsea.

Ufficialità

L’Atalanta esercita il diritto di riscatto per Mario Pasalic dal Chelsea. Il centrocampista è diventato un jolly per Gasperini, che ama schierarlo sia in mediana che sulla trequarti, facendone una mina vagante anche al fantacalcio. Pagato 15 milioni, il centrocampista guadagnerà adesso 1,5 milioni a stagione per i prossimi quattro anni.

Anche il Sassuolo opta per il riscatto di Kyriakopoulos, ormai terzino titolare della squadra, autore di un’ottima stagione. Tra costo del prestito ed esborso per il definitivo acquisto, l’operazione è costata agli emiliani 600 mila euro, certamente un ottimo affare in vista del potenziale del giovane giocatore, il cui prezzo del cartellino è destinato a crescere.