Cos’è e come funziona Azure, la piattaforma di Microsoft

795

Qui di seguito cerchiamo di capire cos’è Microsoft Azure ed a cosa serve questa particolare piattaforma pensata per le aziende.

La piattaforma Microsoft Azure, precedentemente nota semplicemente come Windows Azure, non è altro che il sistema di cloud computing di Microsoft. Dunque, si tratta di un particolare software in grado di fornire una gamma di servizi cloud, ma anche di analisi, elaborazione, archiviazione e rete.
Ma cerchiamo di capire più nel dettaglio di cosa stiamo parlando.

Cos’è Microsoft Azure

Come abbiamo già anticipato, Microsoft Azure è una piattaforma che ha come scopo principale quello di aiutare le aziende. Il suo aiuto consiste nel gestire le proprie sfide cercando di raggiungere determinati obiettivi organizzativi. Dunque, Microsoft Azure offre alcuni strumenti e tecnologie in grado di supportare diversi settori: dalla finanza all’e-commerce. Ed è proprio questa flessibilità ad essere particolarmente apprezzata dagli utenti dal momento che questi saranno in grado di utilizzare gli strumenti e le tecnologie che preferiscono.

Come funziona Microsoft Azure

Dal momento che la piattaforma Microsoft Azure è costituita da numerosi servizi ed offerte, vi sono tantissimi casi d’uso. Nella maggior parte dei casi, comunque, viene utilizzato soprattutto come contenitore nel cloud ed esecutore di macchine virtuali.
Viene anche comunemente utilizzato come piattaforma per l’hosting di database nel cloud.

Servizi di Microsoft Azure

Per capire meglio come funziona Microsoft Azure, vediamo nel dettaglio quali sono i principali servizi offerti da questa piattaforma:

  • Calcolo: si tratta di servizi che permettono all’utente di gestire e distribuire VM, container e processi batch , oltre alla possibilità di poter accedere alle applicazioni da remoto;
  • Mobile: si tratta di prodotti che permettono agli sviluppatori di creare app cloud per dispositivi mobili;
  • Web: stiamo parlando di particolari servizi in grado di supportare lo sviluppo e la distribuzione di applicazioni web;
  • Conservazione: si tratta di una categoria di servizi che permette l’archiviazione cloud scaricabile di dati strutturati e non;
  • Analytics: anche in questo caso parliamo di un gruppo di servizi i quali permettono archiviazione distribuite ed analisi ma anche funzionalità per analisi in tempo reale, analisi di big data, business intelligence ( BI ), data lake, flussi di dati Internet of things ( IoT ), machine learning ( ML ) e data warehousing;
  • Networking: stiamo parlando di un gruppo di servizi incentrati sulle reti virtuali, sulle connessioni e gateway dedicati ma anche su servizi specializzati nella diagnostica del traffico;
  • Rete di distribuzione di contenuti e media (CDN): Questi servizi CDN includono streaming su richiesta, protezione dei diritti digitali, codifica, riproduzione e indicizzazione dei media;
  • Blockchain: Microsoft Azure presenta anche il servizio Azure Blockchain il quale da la possibilità di aderire ad un consorzio blockchain oppure ti permette di crearne uno tuo;
  • Intelligenza artificiale (AI) ed apprendimento automatico: all’interno di questo gruppo di servizi è possibile trovare importanti strumenti con i quali uno sviluppatore è in grado di infondere capacità di intelligenza artificiale ma anche di apprendimento automatico e cognitive computing in applicazioni e set di dati.

Questi elencati qui sopra sono soltanto alcuni dei servizi offerti dalla piattaforma Microsoft Azure ai quali si dovrebbero aggiungere anche i servizi di sicurezza, sviluppo, intelligenza artificiale, ma anche servizi di banche dati, di gestione e governance e molto altro.

Dati i tantissimi servizi che questa piattaforma è in grado di offrire, i prezzi di Microsoft Azure variano a seconda delle personali esigenze dell’azienda che decide di usufruirne.
Infatti, i prezzi di Microsft Azure variano in base a quali servizi si decide di utilizzare ed in base al consumo di questi determinati servizi.