Fibra ottica: più velocità di navigazione internet e dove trovarla

18

La fibra ottica è una tecnologia di trasmissione dei dati che permette di raggiungere alte velocità quando si naviga su internet.

Cos’è la fibra ottica?

Come abbiamo detto, la fibra ottica, o per meglio dire il cavo in fibra ottica, è una tecnologia di trasmissione dei dati la quale permette di poter raggiungere delle alte velocità quando si naviga su internet. Si tratta di una delle tecnologie disponibili per avere una connessione internet a casa o in ufficio in alternativa al cavo in rame dell’ADSL.
Ormai, tutti i principali operatori telefonici italiani propongono offerte Fibra Ottica per navigare fino a 1 Giga in download, in base alla copertura raggiunta dal servizio nella zona di residenza.

Ma che cos’è la fibra ottica e come funziona nello specifico? Nelle infrastrutture in fibra i dati viaggiano attraverso impulsi luminosi veicolati da cavi in fibra di vetro e polimeri plastici. Grazie alle caratteristiche di questi particolari cavi, i segnali si propagano rapidamente su lunghe distanze, sfruttando una banda di frequenze estremamente più elevata rispetto a quella delle connessioni ADSL.
Dunque, con la fibra èpossibile trasmettere grandi quantità di dati in tempi ridotti, raggiungendo velocità potenzialmente elevatissime (fino a 1024 Mbps).
In Italia, generalmente la velocità di connessione della fibra va dai 30 ai 100 Mbps, ma in alcune città raggiunge anche i 300 Mbps. Tutto dipende dall’architettura di rete, e dal tipo di cavi utilizzati.

Vantaggi rispetto all’ADSL

La fibra ottica, oltre a garantire una maggiore velocità di navigazione, assicura una linea più stabile e sicura, libera da interferenze elettromagnetiche e con una migliore resistenza alle condizioni meteo. L’unico svantaggio, rispetto all’ADSL, può essere rintracciato sul fronte dei prezzi. Infatti i prezzi della fibra ottica sono solitamente leggermente più elevati. La differenza è tuttavia limitata, e senza dubbio compensata da performance nettamente superiori.

Sempre per quanto riguarda i prezzi della fibra ottica, poi, solitamente i gestori offrono pacchetti tutto compreso, inserendo nel costo mensile servizi per ogni esigenze: Internet senza limiti, telefonate, bundle con servizi mobile e contenuti digitali.

Che cosa serve per avere la fibra in casa?

La risposta è: dipende tutto dalla tipologia di connessione.
La prima cosa da fare è sicuramente quella di verificare la copertura della fibra ottica nel proprio paese. Una volta fatto questo si aprono diversi scenari.
Se i cavi in fibra arrivano solo fino all’armadio stradale, allora non dovrai fare proprio nulla. Non serviranno lavori di ristrutturazione, né dovrai cambiare lo spinotto per collegare il modem. L’unica cosa da fare sarà quella di trovare un’offerta internet vantaggiosa e contattare il nuovo operatore affinché proceda all’attivazione della linea.

Invece, se una volta verificata la copertura della fibra ottica ci si accorge che i cavi in fibra arrivano fino alla strada sotto casa e non si fermano all’armadio stradale più vicino è possibile cablare un immobile meno recente, ma il consiglio è di farlo contestualmente a dei lavori di ristrutturazione generali.
I cavi sono sottilissimi e possono essere fatti passare nelle condutture già esistenti, ma non sono semplici da posizionare perché con questi non si possono fare curve “secche”.

Infine, se hai intenzione di installare la fibra nella tua abitazione dovrai munirti di un modem per fibra ottica. Ovvero di un dispositivo compatibile con la trasmissione dati ad alta velocità. In caso di modem fibra ottica in comodato d’uso non dovrai preoccuparti di nulla. Sarà infatti la compagnia telefonica a fornirti il router adatto alla connessione internet che ti verrà attivata dalla stessa. Se invece preferisci acquistare il modem in autonomia, ti consigliamo di farti aiutare dal rivenditore nella scelta del device più conforme alle caratteristiche della tua rete.