Promozioni online: come si scelgono?

65

Le promozioni online sono un campo sconfinato, tra coupon, codici sconto, bonus, offerte last-minute. Dai siti delle aziende alle piattaforme dedicate al couponing, passando per gli aggregatori di offerte, per consumatori e utenti digitali c’è l’imbarazzo della scelta. Questi incentivi rappresentano delle applicazioni di marketing innovativo, utili alle imprese per allargare il proprio portafoglio clienti e per fidelizzare i consumatori già esistenti. I portali di comparazione, dal canto loro, aumentano il traffico, mentre quelli che offrono coupon e codici sconto guadagnano in percentuale sulle vendite delle imprese affiliate.  Le promozioni, dunque, se assicurano un vantaggio per il consumatore o per l’utente del web, vanno scelte con attenzione, cercando di andare oltre i contenuti più “in vista” di un banner o di un annuncio.  La velocità caratterizza gli acquisti o le adesioni ai servizi web, ma basta approfondire un po’ i termini e le condizioni di un’offerta per essere sicuri di avere fatto la scelta giusta.

La migliore piattaforma per ogni esigenza

Innanzitutto è importante trovare la piattaforma giusta per le proprie necessità di acquisto.  Se si cerca un coupon sconto, per un bene di largo consumo (abbigliamento, prodotti alimentari, casalinghi, elettrodomestici) la scelta migliore è tra le piattaforme di couponing, come Groupon, oppure tra i comparatori di prezzi più usati, come Codice Sconto, Bravo Sconto e altri. Se invece si è alla ricerca di un voucher per un ristorante o per un albergo, le recensioni degli utenti unite alle promozioni possono essere un criterio utile per la valutazione: portali come Trivago, TripAdvisor, Booking.com sono un buon mix di tutti questi vantaggi. Le promozioni però, dal lato dei servizi, possono essere anche proposte dai singoli operatori, come nel caso dell’intrattenimento. La scelta della piattaforma è essenziale per alcuni settori. Ad esempio, chi vuole trovare dei casinò online nuovi, con gli annessi bonus e promozioni, deve fare attenzione che siano operatori con regolare licenza ADM: la verifica può essere fatta consultando uno dei tanti portali di comparazione del web, che peraltro offrono anche recensioni sulla sicurezza e sull’affidabilità del concessionario, oltre che sui bonus offerti. Lo stesso vale per le promo dei servizi in streaming, perché anche in questo campo è necessario il possesso dei relativi diritti di trasmissione. Meglio dunque affidarsi alle piattaforme on demand più conosciute, che spesso offrono anche prove gratuite per testare il servizio.

Termini e condizioni delle offerte

Ogni offerta, per quanto vantaggiosa, presenta delle condizioni di riscatto e dei termini contrattuali che l’azienda o l’operatore sono tenuti per legge ad indicare. Spesso le clausole sono meno evidenti nel testo o nel banner promozionale, rispetto al beneficio dell’offerta. Basta tuttavia spendere un minuto in più nella lettura, per guadagnare in un risparmio sicuro.

Prima di tutto alcune promozioni possono essere riferite a una sola categoria merceologica o gamma di prodotti (ad esempio un tipo di detersivo specifico, o un formato preciso di pasta), ma anche a un acquisto minimo, in termini di spesa. Va fatta anche attenzione alla possibile cumulabilità delle offerte (ad esempio due codici sconto per lo stesso prodotto) e all’eventuale limite massimo all’erogazione del buono (ad esempio, quando l’offerta è valida soltanto per un prodotto a testa/nucleo familiare). Spesso, inoltre, soprattutto se si è titolari di una carta fedeltà, le promozioni possono essere nominali, nonché soggette a scadenza, oppure sfruttabili soltanto in alcuni giorni/orari indicati.  La scadenza è importante soprattutto nel caso dell’adesione ai servizi, come quando si sceglie la prova free di una piattaforma che offre contenuti on-demand, o quella di un software gratuito per i primi giorni d’uso: in questo caso è importante ricordarsi, ove previsto, di disdire in anticipo il rinnovo automatico.

Molte volte le promozioni si possono scaricare dal web e presentare nei negozi fisici, sotto forma di codici sconto sul display dello smartphone o sull’apposita app, oppure in formato voucher, anche cartaceo. Prima di tutto è bene fare attenzione se un dato sconto è valido solo in alcuni negozi che aderiscono all’iniziativa, e potrebbe essere una buona idea assicurarsi di ciò con una chiamata preventiva al punto vendita. Attenzione, inoltre, quando si prenota una cena al ristorante, all’arco temporale di validità, ovvero alla fascia oraria in cui ci si presenta: potrebbero non esserci posti liberi al tavolo. Nel caso delle prenotazioni alberghiere o dei pacchetti vacanza (ad esempio una crociera) buona norma è tenere conto delle eventuali spese extra, non incluse nell’offerta.

Sebbene il consumatore/utente sia sempre tutelato dal Codice del Consumo, va ricordato inoltre che per alcuni beni o servizi, anche se acquistati in promo, non si può esercitare il diritto di recesso.

Nello specifico si tratta di:

  • servizi telematici di cui si è usufruito
  • beni deperibili nel tempo (soprattutto alimentari)
  • prodotti personalizzati (abbigliamento e gadget)
  • beni non sigillati, non restituibili per motivi sanitari (ad esempio indumenti intimi)
  • beni il cui prezzo di vendita cambia in base alle variazioni dei mercati finanziari (come l’oro)

Seguiti tutti questi consigli, le promozioni online, aggiornate ogni giorno, sono strumenti di risparmio validi, nonché motore trainante della web economy 2.0.