Rimedi per il mal di gola: cosa è meglio fare

25

Il mal di gola, meglio definito faringite, è un processo infettivo-infiammatorio che coinvolge, appunto, la faringe. Questo provoca dolore ed irritazione alla mucosa della gola, che si accentua durante tosse e deglutizione.
Nonostante sia spesso associato a raffreddore ed influenza, il mal di gola può presentarsi anche indipendentemente da patologie secondarie ed è importante che non sia trascurato. Infatti, può capitare che il mal di gola si diffonda anche nelle zone attigue comportando laringite (un’infiammazione della laringe che provoca un abbassamento o, addirittura, la momentanea perdita della voce) o tracheite (un’infiammazione della trachea che provoca una tosse insistente, che inizialmente è secca e successivamente diventa “grassa”, con produzione di catarro). Nel caso della tracheite l’infiammazione può estendersi ulteriormente fino ai bronchi diventando, appunto, bronchite.

Cosa causa il mal di gola?

Nonostante questo sia considerato una delle classiche malattie da raffreddamento, la cause che possono scatenare il mal di gola sono molteplici.
Alcune delle principali cause sono senza dubbio l’inquinamento atmosferico, il fumo (sia attivo che passivo), l’eccessivo consumo di bevande alcoliche le quale tendono ad infiammare la gola, la consumazione di bevande o cibi bollenti, ma anche l’esposizione ad agenti chimici o polveri nocive, a fattori allergici o asmatici.
Inoltre, all’origine del mal di gola potrebbe esserci anche uno squilibrio nel livello di umidità dell’aria: questa non deve essere troppo secca, né troppo umida.

Cosa fare in caso di mal di gola

Una delle cose più importanti da fare è quella di evitare gli ambienti secchi. E’ bene quindi cercare di tenere umidi gli ambienti, magari facendo ricorso a degli umidificatori all’interno dei quali poter inserire anche degli oli essenziali.
Allo stesso tempo è molto utile anche bere molti liquidi in modo di garantire alla gola il giusto grado di umidità e prevenire la disidratazione, magari bevendo del latte caldo con il miele: uno dei più conosciuti rimedi naturali contro il mal di gola.
Sarà, poi, di grande sollievo applicare un apposito spray mal di gola (prodotto NeoBorocillina) più volte al giorno in modo da velocizzare a guarigione.
Anche mangiare  ghiaccioli, granite e gelati può conferire sollievo (seppur temporaneo) alla gola irritata.

Prevenire il mal di gola con il cibo: l’importanza delle vitamine

Un’alimentazione ricca di frutta e verdura è in grado di aiutare a prevenire la comparsa del mal di gola. In particolare, è molto importante cercare di assumere alimenti che contengano le vitamine A, C e D, le quali stimolano e rafforzano le difese immunitarie.
La vitamina A è si trova soprattutto all’interno dei prodotti vegetali (quindi frutta e verdura) di colore rosso, arancione e giallo sotto forma di carotenoidi. E’ possibile ritrovarla anche in alcuni alimenti di origine animale come nel latte,nel formaggio, nel burro, nelle uova e nel fegato sotto forma di retinolo.
La vitamina C, come ci insegnano fin da bambini, è presente principalmente negli agrumi e nel loro succo, ma anche nei kiwi, nei pomodori e nei peperoni.
Infine, la vitamina D, al contrario delle altre, non è ricavabile dal cibo ma deriva dall’esposizione ai raggi del sole. Passare poco tempo all’aria aperta espone al rischio di carenze che in alcuni casi devono essere affrontate con gli integratori.